Americano

di Mathieu Demy
Fiction, Francia, Super 16mm, 2011, 105′
Il regista sarà presente in sala.

 

Giovedì 18 ottobre, ore 22.00 | Cinema PORTOastra

 


 

Regia e sceneggiatura Mathieu Demy

Fotografia George Lechaptois

Montaggio Jean-Baptiste Morin

Musiche George Delerue, Grégoire Hetzel

Con Mathieu Demy, Salma Hayek, Géraldine Chaplin, Chiara Mastroianni, Carlos Bardem, Jean-Pierre Mocky

Prodotto da Mathieu Demy, Angeline Massoni

Produzione Les Films de L’Autre

in coproduzione con Ciné-Tamaris e Arte France Cinema

Distribuzione e vendite internazionali Bac Films

 


 

Martin vive a Parigi con Claire: la loro relazione, priva di ogni entusiasmo, è giunta a un punto di arresto.
Alla notizia della morte della madre in America, Martin è costretto a tornare a Los Angeles, la città in cui è cresciuto.
Qui però troppi ricordi lo riportano alla sua infanzia.
Incapace di farvi fronte, parte per Tijuana sulle tracce di Lola, una misteriosa ragazza messicana che ha occupato un posto speciale nella vita di sua madre.
La incontra all’Americano, il club dove Lola si esibisce tutte le sere. Per ottenere la tanto desiderata pace, Martin dovrà però scavare a fondo nel suo passato.

 

 

 

 

 

“Americano è un progetto cresciuto in me negli anni. Racconta la storia di Martin, un uomo che rifiuta di affrontare la morte della madre, mentre la relazione con la sua ragazza Claire è in stallo. Dietro ad ogni domanda del film si nasconde il tema dell’eredità. Cosa ti hanno lasciato i tuoi? Cosa ne fai di questo retaggio? Come scriverai la tua, di storia?
Dapprima, Martin si concentra sui problemi concreti di successione, perché sua madre ha lasciato un appartamento a Los Angeles e qualche dipinto. Ma nonostante la sua iniziale tendenza , Martin dovrà venire a patti con la dimensione più intima e dolorosa del suo viaggio: il rapporto interrotto con sua madre. L’afflizione lo costringerà presto a riflettere sulla famiglia e sui problemi con la fidanzata. E’ sembrata una scelta ovvia, dal punto di vista artistico e professionale, di avvicinarsi alla regia rimanendo nel contesto della mia stessa filiazione.
Americano è finzione, ma l’esperienza di Martin fa eco alla mia. L’uso di estratti dalla pellicola di mia madre Agnes Varda, Documenteur, nella quale recitai da bambino quando vivevamo a Los Angeles, alimenta il film sia dal punto di vista della trama che da un punto di vista più intimo.

Mathieu Demy

 

 

Nato nel 1972 a Parigi, figlio dei registi Agnès Varda e Jacques Demy, Mathieu Demy inizia la carriera di attore da bambino, partecipando fin da piccolo ai film dei suoi genitori, tra cui Documenteur di Varda, ambientato a Los Angeles. Come attore ha in seguito collaborato con i più importanti registi come Michel Hazanavicius, André Téchiné, Pierre Salvadori, Céline Sciamma, Emmanuelle Bercot, Pascal Bonitzer, Olivier Ducastel, Jacques Martineau, Jean-Pierre Mocky, Michel Deville, Benoît Cohen e Orso Miret. Nel 1999 ha creato la società di produzione Les Films de l’Autre, con cui ha realizzato diversi cortometraggi. Americano (2011) è il suo primo lungometraggio.

 


 

 


 

Filmografia

Le plafond (cm, 2001)

La bourde (cm, 2005)

Americano (2011)

 

 

  • news

  • Subscribe to our Newsletters!