Salvatore Mereu //
I Cortometraggi

transumanza-mereu

Mercoledì 14 ottobre – ore 18.00 • Cinema PORTOastra

OMAGGIO ALL'AUTORE

L’introduzione a Salvatore Mereu, primo regista italiano cui Detour. Festival del Cinema di Viaggio ha scelto di rendere omaggio, prenderà il via con un segmento produttivo sconosciuto ai più, eppure non meno prezioso e importante rispetto ai film lunghi: i cortometraggi.

Quelli che verranno proiettati non sono tutti i cortometraggi di Mereu – mancano, per esempio, Notte rumena e Il mare, due lavori che poi sarebbero confluiti nel film d’esordio, Ballo a tre passi -. Quella che viene proposta è una selezione di quelli che abbiamo ritenuto essere i cinque cortometraggi più importanti e peculiari: due lavori girati durante la frequentazione del Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, Prima della fucilazione e Miguel, ai quali si affiancano tre produzioni recenti come Transumanza, La vita adesso e Scegliere per crescere.

Prima della fucilazione

Fiction/Documentario
Italia, 1997, 14′
Colore

Sardegna 1936. Un avvocato va a trovare un suo assistito, ma lui non sa che quella sarà l’ultima volta. È l’ultimo giorno di vita di Antonio Pintore, primo condannato a morte sardo durante il fascismo.

Una proiezione in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.

Regia Salvatore Mereu
Sceneggiatura Luca Pellegrini
Fotografia Nicolas Franik
Montaggio Fulvio Molena
Musica Giuseppe Napoli
Con Ivano Marescotti, Fausto Siddi, Flavia Casana
Produzione Centro Sperimentale di Cinematografia

Miguel

Fiction
Italia, 1998, 32′
Colore

Sardegna, fine anni Ottanta. Miguel percorre una strada impolverata. Indossa il suo vestito bianco e porta con sé due borse piene di scarpe. Sostiene che la produzione di latte crescerà quando le mucche saranno dotate di scarpe confortevoli.

Regia Salvatore Mereu
Sceneggiatura Salvatore Mereu
Montaggio Roberta Penchini, Paola Freddi
Con Pietro Arba, Giovanni Signori, Ignazio Baglio
Produzione Centro Sperimentale di Cinematografia

Transumanza

Fiction
Italia, 2013, 2′
Colore

Dopo una giornata passata a transumare al seguito dello zio, Elias ha un solo sollievo: guardare il cielo, alla sera, che comincia ad apparecchiarsi di stelle e di aerei e sognare di stare da un’altra parte.

Regia Salvatore Mereu
Fotografia Massimo Foletti
Produzione Viacolvento

La vita adesso

Fiction
Italia, 2013, 17′
Colore

Luca ha dieci anni e vive solo con il padre. I due sono legati da un intenso rapporto, ma c’è qualcosa che rende la vita di Luca diversa da quella di tutti gli altri bambini della sua età: suo padre è malato di Alzheimer. Dopo giornate trascorse fra momenti di forte tensione e affettuose complicità, i due sono costretti a separarsi.

Regia Salvatore Mereu
Sceneggiatura Salvatore Mereu, Martina Manca
Fotografia Francesco Nonnoi
Montaggio Andrea Lotta
Con Laurent Gagné, Gianfranco Cudrano, Andreana G. Raffaellu
Produzione Celcam – Centro per l’Educazione ai Linguaggi del Cinema, degli Audiovisivi e della Multimedialità, Viacolvento

Scegliere per crescere

Fiction
Italia, 2013, 19′

Luca, 14 anni, vive nello stazzo del padre con il suo cavallo. A una festa in maschera incontra Valeria. Mentre i due chiacchierano al porticciolo, Luca ha uno spiacevole incontro con due pescatori di frodo. Il ragazzo è turbato e decide di tornare a casa. Il giorno dopo i due ragazzi si incontrano nuovamente, Luca vuole mostrare il suo cavallo a Valeria. Ma arrivati allo stazzo, un’amara sorpresa li attende e Luca si troverà di fronte a una dura scelta.

Regia Salvatore Mereu
Con Lorenzo Murrocu, Claudia Uccheddu, William Cinus, Alessia Cruccu, Matteo Murgia, Giacomo Serventi, Matteo Pili, Vanessa Matta, Paolo Albai, Giuseppe Cogotti, Giuseppe Carta, Antonio Mascia
Produzione Mommotty, Viacolvento, Gal Sulcis Iglesiente, Capoterra e Campidano di Cagliari

Salvatore+Mereu+Bellas+Mariposas+Photocall+XvbD2KrK1yRl
Biografia

Salvatore Mereu è nato a Dorgali (Nuoro) nel 1965. Dopo gli studi al DAMS e al Centro Sperimentale di Cinematografia, e la realizzazione di alcuni corti, gira nel 2003 il suo primo lungometraggio Ballo a tre passi, premiato alla Settimana Internazionale della Critica alla 60. Mostra del Cinema di Venezia e con il David di Donatello per il miglior regista esordiente. Il suo secondo film, Sonetàula, è presentato al Festival di Berlino nella sezione Panorama e vince tre Globi d’Oro, tra cui il Gran Premio della Stampa Estera. A seguito di un’esperienza scolastica con due scuole medie della città di Cagliari, nel 2010 nasce Tajabone, presentato alla 67. Mostra del Cinema di Venezia. Bellas mariposas, tratto dall’omonimo racconto postumo di Sergio Atzeni, è il suo quarto lungometraggio. È fondatore, dal 2006, della casa di produzione Viacolvento, con la quale ha coprodotto Sonetàula e prodotto Tajabone, Bellas mariposas e il documentario Asse mediano, diretto da Michele Mossa.

Filmografia

  • Transumanza (corto, 2013)
  • La vita adesso (corto, 2013)
  • Scegliere per crescere (corto, 2013)
  • Bellas mariposas (2012)
  • Tajabone (2010)
  • Sonetàula (2008)
  • Massimina: liberare il quartiere dai suoi mali (doc., 2006)
  • Il mare (corto, 2004)
  • Ballo a tre passi (2003)
  • Miguel (corto, 1999)
  • Prima della fucilazione (corto, 1997)
  • Notte rumena (corto, 1995)

Sponsor & Partner

Pin It on Pinterest