Due Passi in Molise, cammino nella regione che non c’è

molise2

Venerdì 16 ottobre – ore 18.00 • Libreria Pangea

INCONTRI

Presentazione del viaggio “Due Passi in Molise, cammino nella regione che non c’è”

Il racconto di un viaggio realizzato nell’ambito del progetto FuoriRotta. Un viaggio a piedi – questo l’unico ritmo in grado di accordarsi coi battiti di chi abita quei luoghi – alla scoperta del Molise e dei suoi abitanti raccontato dalla viva voce delle sue protagoniste, Maria Clara Restivo e Giulia Rabozzi.

Maria Clara Restivo
Maria Clara nasce sotto il segno dello Scorpione, nell’ottobre del 1986. Cresce guardando i binari dalla sua casa sopra la stazione, in provincia di Reggio Emilia. Non rinnega la sua sicilianità, ma pensa che in pianura ci sia più cielo. L’ultimo anno di liceo, il sabato non va mai a scuola per frequentare un corso di sceneggiatura. Si laurea in Lettere a Parma e Scienze dello Spettacolo a Milano, ma non è la città giusta. Nel 2011 viene ammessa al Biennio della (vecchia) Scuola Holden e pensa che Torino sia un bel posto dove stare. Oggi collabora con la sua Scuola e con l’AMNC e – da poco – ha aperto E.le.Menti., un’associazione che si occupa di laboratori di narrativa per bambini. Continua a fare molte delle cose di sempre: cammina, scrive, fa il capo scout, arriva in ritardo, balla lindy hop e lascia in giro biglietti che – spera – possano cambiare la giornata a qualcuno.

Giulia Rabozzi
Nasce a Borgomanero il 20/09/1985 e, di lì, si sposta in altri svariati, piccoli paesi in provincia di Novara fino all’università. Segue il suo istinto e si iscrive al MultiDAMS di Torino, città dove abita tuttora, un po’ rimpiangendo di non essere diventata una matematica dedita alla ricerca in un eremo sperduto, un po’ ringraziando di aver scoperto così quella che è la sua passione principale e il suo attuale lavoro: il teatro ragazzi. Attrice, animatrice teatrale, esperta cercatrice di quadrifogli e visionaria narratrice di nuvole, è un clown che continua a camminare, a praticare il taijiquan, a svolazzare sui tessuti aerei. Perdendosi per strada.

Sponsor & Partner

Pin It on Pinterest