Paths of the Soul

Domenica pomeriggio verrà proiettato l’ultimo film in Concorso a Detour. Si tratta del documentario cinese Paths of the Soul, presentato al Toronto Film Festival.

Paths of the Soul è il lavoro più recente di Zhang Yang, un regista che abbiamo imparato a conoscere per lo sguardo attento e “metropolitano” su una Cina moderna in continua trasformazione. Undici tibetani, ferventi buddisti, intraprendono un cammino di oltre duemila chilometri per raggiungere la città santa di Lhasa, dove risiede il Dalai Lama. Il loro viaggio durerà mesi e dovrà confrontarsi con tutte le difficoltà immaginabili, non ultima la scelta di percorrere il viaggio immersi in un rituale mantrico che li porta a inginocchiarsi fino a terra ad ogni passo. Nella ripetizione e nella determinazione i pellegrini troveranno la forza per procedere nella gioia verso la loro meta.

Paths of the Soul è un road movie spirituale immerso nell’impervio e maestoso Tibet. In delicato equilibrio tra documentario e finzione, la visione del film coinvolge e contagia inevitabilmente gli stessi spettatori con un esempio di forza spirituale di rara potenza.



Pin It on Pinterest